Malattie del prato: ecco le cause

Un carico idrico sbagliato è una delle cause principali di eventuali manifestazioni di malattie nel prato. L’uso incorretto del sistema di irrigazione soprattutto in condizioni come umidità, freddo o caldo può portare all’insorgere di funghi patogeni. Fate attenzione, però, l’acqua non è l’unica causa. A questa vanno aggiunte carenze nutritive sbagliate, una falciatura sbagliata, presenza o meno di feltro. Insomma prendersi cura del proprio prato richiede molta pazienza e attenzione.

Pensate che un prato non possa ammalarsi? Nulla di più sbagliato.

Ecco quali sono le malattie del prato più frequenti:
– Macchia bruna, si tratta appunto di macchie circolari tipiche del periodo estivo
– Ruggine, è causata da una forte presenza di umidità e si presenta con piccole pustole giallo/arancione sulle foglie
– Filo rosso, tipica dei periodi primaverili si manifesta con dei fili rossi attaccati alle foglie dell’erba che seccandosi si polverizzano e diffondono l’infezione nelle aree limitrofe
– Macchie fogliari, nelle singole foglie si noteranno delle macchie con un centro chiaro e poi un alone marrone. Sono dovute alle temperature secche, all’ ombreggiamento e ai tagli bassi
– Marciume rosa invernale, macchie circolari di colore biancastro tipiche del periodo invernale
– Macchie a dollaro, la causa è un’incorretta irrigazione. Si manifesta soprattutto nei periodi caldi e umidi. Si tratta di piccole macchie dal colore iniziale scuro.

Documentatevi sulla giusta quantità di acqua e sui tipi di falciature.

Per maggiori info contattateci.

No Comments

Leave a Reply