Agrumi: malattie più comuni

Gli agrumi sono piante che possono incorrere in malattie che è possibile prevenire individuandole in tempo e affidandosi a trattamenti mirati al fine di eliminarne larve e parassiti.

Ovviamente, una cura costante e attenta è il primo passo per mantenere sane le coltivazioni: una regolare potatura, ad esempio, è capace di far penetrare i raggi solari fino alle parti più interne della pianta, ostacolando l’insorgenza di muffe e lo sviluppo di cocciniglie e afidi.

Infatti, tra le infestazioni più comuni ci sono quelle causate dalle cocciniglie. Particolarmente dannosa, però, è la cocciniglia rossa che causa gravi lesioni alla corteccia, come disseccamenti e crepature; mentre, la specie bianca potrebbe danneggiare il frutto e la sua forma naturale. Ciò che ne provoca l’insorgenza sono, principalmente, la polvere e la formica argentina: nel primo caso è consigliabile attuare una pulizia regolare delle foglie, qualora si tratti di pianta su vaso, e di installare frangivento nell’ipotesi di agrumeti a spazio aperto; nel caso della formica argentina, invece, basta ricorrere alla potatura della parte inferiore della chioma o a delle trappole utili per fermare la risalita delle formiche sul ceppo.

Per quanto riguarda, invece, le aggressioni da parte degli afidi, sono più frequenti nel periodo primaverile. Tuttavia, per eliminarle basta evitare di utilizzare concimazioni a base di azoto e di affidarsi a prodotti chimici specifici come gli aficidi. Anche le coccinelle possono essere considerate degli aficidi naturali da tutelare e proteggere